La Guida al Galateo in Russia

Questa estate vedrà tifosi di tutto il mondo affluire numerosi in Russia per assistere alla Coppa del Mondo; il calcio d’inizio si batterà il 14 giugno, quando i padroni di casa sfideranno l’Arabia Saudita nella prima gara del torneo.

L’Italia ama tantissimo il calcio, e sebbene gli azzurri non parteciperanno a questo Mondiale, senza dubbio gli italiani seguiranno il torneo e magari si dedicheranno anche alle scommesse coppa del mondo 2018. I campioni del 2006 si ripromettono di tornare nella competizione nel 2022 e di dominare ancora una volta. Mossi dalla passione per il calcio che scorre nelle vene, i tifosi italiani potrebbero anche recarsi in Russia per assistere ad alcune partite.

galateo russia

(Lo Stadio Lužniki, che il 15 luglio ospiterà la finale della Coppa del Mondo)

Fonte: https://www.bbc.co.uk/sport/football/41586162

Ci saranno tifosi che andranno in Russia che non sono completamente al corrente di ciò che possono e non possono fare, e dei comportamenti che potrebbero finire con l’offendere il pubblico russo. Considerando ciò, abbiamo dato uno sguardo al galateo in Russia e alle informazioni di viaggio che dovrai sapere per quest’estate.

Documenti necessari per la Russia

Avere con sé i giusti documenti quando si va in Russia sarà essenziale al fine di evitare possibili scocciature, sia per entrare che per muoversi nel Paese. Abbiamo dato uno sguardo ad alcuni documenti e a come usarli, affinché tu possa trascorrere un soggiorno rilassante in Russia.

Solitamente, quando si viaggia in Russia è necessario avere un visto; tuttavia, in occasione del Mondiale di quest’anno, le regole sono leggermente diverse. Se possiedi un biglietto per una qualsiasi delle partite del torneo, ti verrà richiesta la “Fan ID”, ovvero il Passaporto del Tifoso, spedita dal servizio postale russo alla fine dello scorso anno. È proprio questo documento che ha cambiato le regole relative ai visti per la Russia. La Fan ID ti permetterà di viaggiare in Russia senza bisogno del visto, a patto di avere un biglietto valido per una partita del torneo e un passaporto in buone condizioni, recante la tua firma e valido per almeno 6 mesi dalla data in cui uscirai dalla Russia. Questa lista di documenti consentirà l’ingresso in Russia senza visto per il periodo dal 4 giugno 2018 al 25 luglio 2018. Un altro vantaggio della Fan ID è che i possessori potranno viaggiare gratuitamente sui treni speciali che collegano le città che ospitano le partite; i tifosi che assisteranno a più di una gara potranno così risparmiare qualche soldo.

Al tuo arrivo in Russia, ti verrà richiesto di firmare una carta di immigrazione, composta da due parti identiche. Una rimarrà all’ufficio immigrazione al tuo arrivo in Russia, mentre l’altra ti verrà consegnata e dovrai conservarla con il tuo passaporto. La carta di immigrazione ti permetterà di soggiornare in hotel e ostelli, dato che molte strutture non accetteranno ospiti sprovvisti di questa carta. Dovrai portarla sempre con te insieme al passaporto, in modo da poterla esibire nel caso di controlli dell’identità effettuati dalla polizia. La carta di immigrazione dovrà essere conservata fino a quando lascerai il Paese; nel caso di rientro in Russia, dovrai ricompilare una nuova carta di immigrazione.

Il galateo

Una volta arrivato/a in Russia con tutti i documenti, ciò che ti servirà sapere è come salutare le persone senza offenderle. Come in ogni altro Paese ospitante, ci sono diversi modi con i quali potresti offendere le persone del luogo. Per evitare ciò, ci siamo informati sul galateo dei russi.

In Russia, il modo di salutarsi tra due persone varia a seconda delle persone che si incontrano. Se si tratta di due uomini, ci si scambia una stretta di mano decisa; invece, quando un uomo incontra una donna, il saluto consiste in una stretta di mano più delicata. Nel caso ti dovesse capitare di salutare qualcuno vicino alla porta di entrata, assicurati sempre che la stretta di mano non avvenga oltre la soglia, perché i Russi credono che questo gesto sia il presagio di un litigio.

I nomi sono un altro aspetto della vita russa con il quale i turisti possono inavvertitamente mancare di rispetto ai russi. Infatti, al fine di essere rispettosi e non troppo scortesi, spesso i russi vengono chiamati sia con il primo che con il secondo nome. Solo quando si conosce una persona particolarmente bene, può essere accettato l’uso del primo nome soltanto.

Così come per molte altre culture, è sempre cortesia portare un regalo quando si visita qualcuno a casa. Se chi ospita è un uomo, un regalo adatto potrebbe essere birra o altra bevanda alcolica; invece, se chi ospita è una donna, cioccolato, vino o fiori sono la scelta giusta. Se opti per i fiori, assicurati che non siano in numero dispari, perché questa è un’usanza riservata solo ai funerali.

Quando si entra in una casa russa, bisogna sempre ricordare di togliersi immediatamente le scarpe, perché questo potrebbe offendere i padroni di casa. Le strade delle grandi città russe sono spesso sporche e, per evitare che la sporcizia venga portata in casa, i russi si tolgono le scarpe non appena varcano la porta. È molto probabile che chi ti ospita ti fornisca un paio di ciabatte da indossare in casa.

– 24 visite

Lascia un commento

Comment
Nome*
Mail*
Website*